Quando si parla di laminato si intende una lastra piuttosto fine, con uno spessore che può variare da 0,2 a 0,6 mm, composta da uno strato protettivo, chiamato overlay, normalmente impregnato di resine melamminiche, a cui viene aggiunta una carta, anch’essa impregnata di melammina, che ne conferisce l’aspetto estetico (colore, disegno) ed un retro composto sempre di uno o più strati di carta fenolica, denominato kraft.

Il risultato dell’accoppiamento di tutti questi strati è appunto il cosiddetto foglio di laminato, che se fatto con un overlay robusto diventa un materiale resistente ai graffi, ai solventi, agli acidi, all’ammoniaca. Ecco perché viene anche utilizzato per rivestire piani di cucine, tavoli di lavoro, pannelli e superfici destinate ad un uso piuttosto intenso.

Tuttavia, selezionare un laminato significa scegliere un materiale che di fatto deve poi essere incollato ad un altro supporto, che avrà la funzione di dare stabilità. Per supporto si intende ad esempio un pannello di multistrato, di listellare, di truciolare, etc. da scegliere a seconda delle varie esigenze tecniche e di budget.

Esistono diverse versioni di laminato: CPL (Continuous Pressure Laminate), realizzato in maniera continua con presse a rullo, che esercitano una pressione inferiore rispetto a quella esercitata da una pressa piana, chiamato HPL (High Pressure Laminate). In questo caso lo spessore del materiale può variare da 0,5 a 20 mm, realizzando un tipo di laminato molto resistente che trova impiego anche per rivestimenti di facciate esterne, oltre che come top da cucina, bagno e rivestimenti.

Laminato

Seguici sui social!

Tel. +39 (0) 421 703821

info@isolpan.it

P.IVA nr 04192640268

Privacy Policy

Sede operativa

Via F.lli Cervi, 46

30023 Concordia Sagittaria

VENEZIA, Italia

Sede legale

Via Giovanni XXIII, 17

31014 Colle Umberto

TREVISO, Italia